Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
banner_contenuti_italiano
PDF E-mail

MM_ELOSolar

MM_ELOWEB

MM_NRGeo

                                   


 

MM_ELOSolarENERGIA FOTOVOLTAICA

 L' energia solare è la fonte primaria di energia sulla Terra che rende possibile la vita. Da essa derivano più o meno direttamente quasi tutte le altre fonti energetiche disponibili all'uomo. Dal punto di vista energetico si tratta di un' energia alternativa ai classici combustibili fossili, rinnovabile e pulita (energia verde) nonché una delle energie a sostegno della cosiddetta economia verde nella società moderna. Può essere opportunamente sfruttata attraverso diverse tecnologie e a diversi fini.

Nupigeco propone la linea di impianti fotovoltaici Elosolar fornendo sistemi integrati “chiavi in mano” per la produzione di energia elettrica da fonte solare. Il Sistema integrato Elosolar è costituito da moduli in silicio cristallino di alta qualità, dai relativi supporti, dagli inverter per la conversione dell’energia elettrica, dai dispositivi di interfaccia e protezione, dai contatori di energia e dai quadri di campo per la predisposizione dell’allaccio alla rete. 
L’offerta Elosolar comprende la verifica preliminare di fattibilità, sulla base di dati iniziali, il dimensionamento e la progettazione, a seguito del sopraluogo e della revisione dei dati, la fornitura, l’installazione e il collaudo dell’impianto.
Gli impianti Elosolar adottano moduli e componenti di origine e qualità certificata; l’impianto è progettato e realizzato secondo le normative del settore.
Con Elosolar, Nupigeco offre al suo cliente anche l’assistenza per tutte le pratiche collaterali: le autorizzazioni e la connessione alla rete, l’ottenimento degli incentivi a il finanziamento dell’impianto.


I moduli fotovoltaici adottati sono disegnati per coprire tutta la gamma degli impianti elettrici: piccoli, medi e grandi.
Hanno garanzia di durata e ottima resistenza anche in condizioni operative gravose – maltempo, umidità, vento e grandine- Sono ideali per le connessioni in rete e per impianti in isola. Celle solari: alta qualità cristallina, alta producibilità per mq di irraggiamento solare,anche in condizioni di minor luce si ottiene il massimo della potenza erogabile. Vetro di protezione: temprato e con rivestimento antiriflesso ad alta capacità di trasmissione, per aumentare la potenza in uscita e la resistenza meccanica dei moduli. I moduli hanno durata garantita minima di 25 anni e la certificazione di qualità di prodotto di autorità internazionali.

MM_NRGeo

ENERGIA GEOTERMICA

 

L'energia geotermica è l'eneria generata per mezzo di fonti geologiche di calore e può essere considerata una forma di energia alternativa e rinnovabile e si basa sullo sfruttamento del calore naturale della Terra (nucleo, mantello e crosta terrestre). 
Scegliere un impianto geotermico significa assicurarsi un ambiente domestico confortevole, piacevolmente caldo d’inverno e fresco d’estate, utilizzando una tecnologia rispettosa dell’ambiente e vantaggiosa dal punto di vista economico.

Con queste installazioni si produce, oltre che acqua calda per il riscaldamento invernale e per gli usi sanitari, anche acqua fredda per raffrescare durante l’estate, rendendo gli impianti geotermici l’alternativa ideale ai tradizionali impianti. Il grande vantaggio deriva dal fatto che un sistema geotermico racchiude in unico impianto le stesse funzioni normalmente demandate a due diversi apparecchi, cioè caldaie e condizionatori.

Un impianto geotermico, se opportunamente dimensionato, è in grado di riscaldare e raffrescare un edificio senza l'ausilio di altri apparecchi. In questo caso si parla di impianto geotermico "monovalente". In ogni caso si tratta di impianti che si prestano bene all'integrazione con altri generatori di calore ad alta efficienza. Molto interessante, ad esempio, risulta l’abbinamento con impianti solari termici oppure con caldaie a condensazione, in regime "bivalente".

LA GEOTERMIA A BASSA ENTALPIA
La geotermia a bassa entalpia sfrutta il sottosuolo come serbatoio di calore. Nei mesi invernali il calore viene trasferito in superficie, viceversa, in estate, il calore in eccesso, viene dato al terreno. Questa operazione è resa possibile dalle pompe di calore, motori che tutti noi conosciamo nella forma più diffusa rappresentata dai frigoriferi.

Impianti di questo tipo non necessitano di condizioni ambientali particolari, perché quello che questa tecnologia sfrutta è la temperatura costante che il terreno ha lungo tutto il corso dell'anno. Normalmente, già ad un metro di profondità, si riescono ad avere circa 10-15 °C.
La pompa di calore sfrutta la differenza di calore fra il terreno e l'esterno per assorbire calore dal terreno e renderlo disponibile per gli usi umani. Più questa differenza è alta migliore è il rendimento. La pompa di calore necessita di energia elettrica per funzionare. Per rendere l'impianto ambientalmente più compatibile ed energeticamente autosufficiente, si può abbinare ad un impianto fotovoltaico che produrrà l'energia necessaria per alimentare la pompa di calore. Lo stesso impianto può essere utilizzato per raffrescare gli edifici, facendo funzionare la pompa di calore al contrario, quindi assorbendo il calore dalla superficie e trasferendolo al sottosuolo. L'alternanza del funzionamento estate/inverno permette di non raffreddare sensibilmente la zolla di terreno in cui sono situate le sonde.


I COMPONENTI DI UN IMPIANTO
Ci sono tre elementi fondamentali che compongono un impianto geotermico: un sistema di captazione del calore, la pompa di calore geotermica e un sistema di accumulo e distribuzione di calore.

Per trasferire il calore dal terreno si utilizzano delle sonde geotermiche: tubi ad U costituiti da materiali con alta trasmittanza termica (es. tubi in polietilene) nei quali passa un liquido (acqua) che assorbe il calore e lo porta in superficie o nel sottosuolo. Le sonde possono essere di due tipi: verticali o orizzontali.

Nel primo caso la sonda scende nel terreno andando verso temperature più elevate e necessitando di macchinari particolari per il carotaggio del terreno; nel secondo caso è necessario un terreno sufficientemente pianeggiante nel quale i tubi vengono posati a seguito di un semplice scavo ad una profondità non elevata ma anche sul fondo di un lago artificiale o naturale sfruttando, in questo caso il calore dell'acqua.
Analizzando le caratteristiche geologiche e climatiche del luogo scelto si potrà prediligere il sistema di captazione più idoneo.
La pompa di calore geotermica è il cuore dell'impianto. Consente infatti di trasferire calore dal terreno all’ambiente interno –in fase di riscaldamento- e di invertire il ciclo nella fase di raffrescamento.

MM_ELOWEBCLIMATIZZAZIONE RADIANTE

Il principio, semplice e ormai consolidato, consiste nell’annegare nel massetto del pavimento le tubazioni costituenti i circuiti riscaldanti, seguendo un percorso a “serpentina” o a “chiocciola” senza dover disporre gli ingombranti radiatori all’interno degli ambienti.
Le tubazioni cedono calore per conduzione al massetto che a sua volta riscalda il rivestimento del pavimento; questo ultimo poi per irraggiamento distribuisce il calore all’interno dell’ambiente.
È proprio questa modalità di trasmissione del calore una delle peculiarità del sistema; essa non sfrutta i moti convettivi dell’aria, come accade per i tradizionali impianti a radiatori. In questi ul¬timi sistemi, infatti, l’aria fortemente riscaldata nello spazio prossimo al corpo scaldante, fluisce verso l’alto, si raffredda e ricade verso il basso in prossimità delle pareti.
I moti convettivi sono alla base di raffreddori e allergie causati dalla circolazione di polveri e pollini. Il riscaldamento a pavimento, non generando moti d’aria, evita il sollevamento di queste piccole particelle che restano sul pavimento e possono essere rimosse con facilità.
Se si considera poi che questi impianti sfruttano il calore dell’acqua ad una temperatura di eser¬cizio relativamente bassa, tra i 30°C e i 40°C (per un impianto a radiatori, generalmente le temperature d’impiego oscillano tra i 60°C e i 70°C), il risparmio energetico rispetto ai sistemi tradizionali è garantito. Perfetto è l’abbinamento dei sistemi radianti a pompe di calore, collettori solari, sistemi a basso impatto ambientale che sfruttano fonti energetice alternative.

 
Nupigeco Spa via Stefano Ferrario, 21052 Busto Arsizio -VA- P.I. 03039640127 a web site by G.Galliano